Prima si rema in piedi e poi in conferenza stampa

2 agosto 2017 , In: Eventi , With: No Comments
0

Amicizia, solidarietà e salvaguardia delle tradizioni “al femminile”

Tutto il merito va al gruppo delle donne Voga alla Veneta Piran, ideato e guidato da Amalia Petronio che dalla sua formazione ad oggi hanno unito passione e determinazione nella salvaguardia e nel ripristino delle imbarcazioni tradizionali con la voga alla veneta in piedi nell’Alto Adriatico.

Sono frequenti e incessanti gli allenamenti delle rematrici che regolarmente partono dallo squero di Sezza per raggiungere il mare aperto, come anche i rapporti di amicizia e di collaborazione intrapresi nel biennio con le rematrici dell’Associazione Canottieri “Giudecca” di Venezia.

In vista dell’importante manifestazione Travesata da Pirano a Venezia con la Voga tradizionale in piedi, le rematrici della Comunità degli Italiani Giuseppe Tartini di Pirano hanno organizzato la conferenza stampa per giovedì 10 agosto alle ore 10.00 allo squero di Sezza preso il Ristorante Ribič. Nella giornata di presentazione dell’attività del gruppo Voga Veneta Piran sarà l’occasione di conoscere nei dettagli la manifestazione sportivo ricreativa e culturale prevista dal 15 al 20 agosto 2017, le donne rematrici e amiche veneziane della “Giudecca” che partecipano all’evento, gli organizzatori, i finanziatori, gli sponsor e gli amici ai quali va il più sentito ringraziamento per il supporto, il contributo e la collaborazione, senza i quali non si poteva programmare l’evento.

La manifestazione sportiva si realizzerà grazie alla partecipazione dei Comuni di Venezia e Pirano, della CI Giuseppe Tartini, delle Farmacie costiere, dell’azienda pubblica Okolje, del Porto di Capodistria e dell’azienda Agraria.

Le rematrici piranesi insieme alle rematrici veneziane (20-23 partecipanti), presenteranno le cinque tappe destinate della traversata della voga in piedi da Pirano a Venezia che dipenderà molto dalla situazione metereologica. La partenza è prevista nel giorno di Ferragosto dal porto di Pirano e l’arrivo a Venezia per il 20 agosto con tappe nei cinque giorni a Grado, Bibione, Caorle e Cavallino.

Si remerà su due natanti-caorline con due equipaggi misti da Pirano a Grado accompagnate da due imbarcazioni a motore con gli strumenti necessari e richiesi dalla Capitaneria del Porto di Capodistria e si continuerà attraverso i canali fino alla laguna di Venezia con l’accompagnamento di un bragozzo a motore.

L’intento della manifestazione sportivo ricreativa e culturale Voga tradizionale in piedi alla veneta da Pirano a Venezia è di collegare le due sponde, rafforzare i rapporti di amicizia e condividere i valori della tradizione per renderli ancora più piacevoli e solidi, invogliare la collaborazione intergenerazionale tra donne di età diverse e sensibilizzare l’opinione pubblica per un rapporto sostenibile tra l’uomo e il mare.

(Scritto da Daniela Sorgo)

 

There are no comments yet. Be the first to comment.

Leave a Comment

Ringraziamento

Sito realizzato con il supporto finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste Fondo donazione prof. Diego de Castro e del Comune di Pirano nell'ambito del progetto "Visibilità bilingue".

Facebook