Le maschere prendono il potere cittadino a Pirano

1 febbraio 2018 , In: Eventi , With: No Comments
0

Un cielo plumbeo con nebbia e un po’ di pioggia ha accolto le maschere che si sono radunate in Piazza Tartini il 30 gennaio per la manifestazione che apre ufficialmente i festeggiamenti di Carnevale a Pirano. Il vicesindaco del Comune, Meira Hot, ha consegnato ‘simbolicamente’ le chiavi della città a Giuseppe Tartini, cittadino piranese illustre, che diventa così rappresentante ufficiale del Carnevale e di tutte le maschere. Assieme alla madre Caterina Zangrando, dal balcone del palazzo comunale, hanno letto il giuramento solenne con il quale si impegnano a gestire gli affari comunali e a garantire divertimento e buonumore ai cittadini e ai visitatori. Nel discorso è stato rimarcato soprattutto il rispetto per la città, le sue tradizioni e il suo patrimonio culturale.

È seguita la conferenza dedicata al XVI Gran Ballo di Carnevale. Il vicesindaco Meira Hot ha elogiato l’operato e l’impegno della Comunità e si è detta contenta che all’iniziativa della ‘presa del potere cittadino’ hanno aderito gli asili e le scuole elementari. Dragan Klarica, principale promotore del Gran Ballo di Carnevale dal 2003, ha ripercorso le edizioni passate del Gran Ballo, ricordando che ci sono stati anche momenti difficili, ma nonostante tutto con la perseveranza, si è arrivati al sedicesimo anno dell’evento. Presenti anche Dragica Petrovič, direttrice dell’Auditorio di Portorose, che ha rimarcato la qualità del ballo piranese e Irena Dolinšek, stretta collaboratrice della Comunità per gli eventi legati al Carnevale. In chiusura Igor Novel, presidente dell’Ente per il turismo di Portorose, ha rilevato che le località di Pirano e Portorose potrebbero sviluppare una grande manifestazione di Carnevale e ha ricordato il corteo che l’11 febbraio sfilerà per Portorose.

I bambini degli asili e delle scuole elementari che hanno partecipato alla manifestazione in Piazza Tartini, sono stati premiati con lo spettacolo teatrale “Dimodoché” dell’artista e scrittore giovanile Gek Tessaro, che propone narrazioni di storie su lavagna luminosa.

È proprio il caso di dire Carnevale bagnato, Carnevale fortunato.

Guarda le foto dell’evento.

There are no comments yet. Be the first to comment.

Leave a Comment

Ringraziamento

Sito realizzato con il supporto finanziario della Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste Fondo donazione prof. Diego de Castro e del Comune di Pirano nell'ambito del progetto "Visibilità bilingue".

Facebook